Se hai intenzione di partecipare e non ti sei ancora registrato, potresti voler agire rapidamente per prenotare il tuo posto.

Indagine sulla relazione sul sondaggio sulla salute. (Accesso 19 novembre 2006 all’indirizzo http://www.kff.org/kaiserpolls/upload/May-June-2005-Kaiser-Health-Poll-Report-Toplines.pdf) 11. Kaiser Family Foundation. 2006. Indagine sulla relazione sul sondaggio sulla salute: elettori sull’assistenza sanitaria e le elezioni del 2006. (Consultato il 22 novembre 2006 all’indirizzo http://www.kff.org/kaiserpolls/upload/7577.pdf) 12. S. Woolhandler et al., “Costs of health care administration in the United States and Canada,” New England Journal of Medicine 349 (2003): 768-771. 13. Government Accountability Office 2003. Assicurazione per negligenza medica. GAO-03-702. (Consultato il 22 novembre 2006 su http://www.gao.gov/new.items/d03702.pdf) 14. D.M Studdert et al. “Medicina difensiva tra i medici specialisti ad alto rischio in un ambiente volatile di negligenza”, Journal of the American Medical Association 293 (2005): 2609-17. 15. G.F. Anderson GF et al., “Sono i prezzi, stupido: perché gli Stati Uniti sono così diversi dagli altri paesi”, Health Affairs, 22 (2003): 89-105.

  16. G.F. Anderson et al., “Health Spending in the United States And The Rest Of The Industrialized World”, Health Affairs, 24 (4) (luglio / agosto 2005): 903-914. 17. D.W. Allen, “Ragioni complesse per una spesa elevata”, Health Affairs, 22 (2003): 264-5.

  18. S. Nicholson, “Scelta della specialità del medico in condizioni di incertezza”, Journal of Labor Economics 20 (2002): 816-47. 19. Council on Graduate Medical Education. 2000. Aggiornamento sul personale medico. (Accesso il 22 novembre 2006 all’indirizzo http://www.cogme.gov/resource_update.htm) 20. Royal College of General Practitioners. 2006. Profilo dei medici generici del Regno Unito. (Accesso 23 novembre 2006 all’indirizzo http://www.rcgp.org.uk/pdf/ISS_INFO_01_JUL06.pdf) 21. Canadian Institute for Health Information 2006. Rapporto medico equivalente a tempo pieno, Canada 2002-2003 e 2003-2004. (Accesso 23 novembre 2006 all’indirizzo http://secure.cihi.ca/cihiweb/products/FTE_2003_e.pdf) 22. American Academy of Family Practice. Commissione per i membri e servizi per i membri: rapporto annuale 2005-2006. (Accesso 22 novembre 2006 all’indirizzo http://www.aafp.org/online/etc/medialib/aafp_org/documents/about/congress/2006/com-rpts/cmms.Par.0001.File.tmp/Commission%20on % 20Membership% 20% 20Member% 20Services.pdf) 23.

  American College of Physicians. 2006. (Accesso 23 novembre 2006 su http://www.acponline.org/college/membership/intro.htm) 24. Robert Graham Center. 2005. Tendenze della forza lavoro degli assistenti medici e degli infermieri professionisti (consultato il 23 novembre 2006 all’indirizzo http://www.graham-center.org/x589.xmll) 25.reduslim controindicazioni B.R.

Brooks et al., “Linee guida El Escorial World Federation of Neurology per la diagnosi della sclerosi laterale amiotrofica”, Journal of the Neurological Sciences 124 Supplement 1 (1994): 96-107. 26. United States Census Bureau News. 29 agosto 2006 (accesso effettuato il 20 novembre 2006 all’indirizzo http://www.census.gov/Press-Release/www/releases/archives/income_wealth/007419.html) 27. L.E. Rohde et al., “Risultati di salute nell’insufficienza cardiaca congestizia scompensata: un confronto tra ospedali terziari in Brasile e Stati Uniti”, International Journal of Cardiology, 102 (2005): 71-7. 28. A. Gandjour et al., “Confronto europeo dei costi e della qualità nel trattamento dell’infarto miocardico acuto (2000-2001),” European Heart Journal 23 (2002): 858-69.

  29. A. Gandjour et al., “Confronto europeo dei costi e della qualità nel trattamento del mal di schiena acuto”, Spine 30 (2005): 969-75. 30. K. Asplund et al., “Uso delle risorse sanitarie e risultati dell’ictus. Confronti multinazionali all’interno dello studio GAIN International, “International Journal of Technology Assessment in Health Care 19 (2003): 267-77. 31. V.P. Vader et al., “Appropriatezza dell’endoscopia gastrointestinale superiore: confronto tra criteri americani e svizzeri”, International Journal for Quality in Health Care 9 (1997): 87-92.

  32. K. Buto e P. Juhn, “Può un centro per le informazioni sull’efficacia comparativa avere successo? Prospettive di un’azienda sanitaria “, Health Affairs 25 (2006): w586-w588. 33. S.V. Williams et al., “Insegnare l’uso di test diagnostici economici agli studenti di medicina”, Medical Care 22 (1984): 535-42. 34. Consiglio di accreditamento per laureati in medicina. Introduzione all’istruzione residente basata sulle competenze. 2006. (Accesso 20 novembre 2006 all’indirizzo http://www.acgme.org/outcome/e-learn/Physician_for_21M1.ppt) 35. S.J.

Guterman e M.J. VanRooyan MJ, “Medicina conveniente: l’impatto finanziario che le linee guida pratiche hanno sulle spese ospedaliere ambulatoriali nel dipartimento di emergenza”, Journal of Emergency Medicine 16 (1998): 215-9. 36. L.M. Manheim et al., “Addestrare i funzionari domestici ad essere attenti ai costi. Effetti di un intervento educativo sulle tariffe e sulla durata del soggiorno “, Medical Care 28 (1990): 29-42. 37. P.G. Nightingale et al., “Effetti di un sistema di gestione del protocollo computerizzato sull’ordinazione di test clinici”, Quality in Health Care 3 (1994): 23-28. 38.

 J.N. Aucott et al., “Implementazione di linee guida locali per una gestione conveniente dell’ipertensione”, Journal of General Internal Medicine 11 (1996): 139-46. 39. G.L. Fraser et al., “Ottimizzazione degli antibiotici. Una valutazione della sicurezza del paziente e dei risultati economici, “Archives of Internal Medicine 157 (1997): 1689-94. 40. A. Larsson et al., “Effetti di un programma educativo per cambiare le abitudini dei test clinici di laboratorio nelle cure primarie”, Scandinavian Journal of Primary Health Care 17 (1999): 238-43. 41. K.M. Antioch et al., “Integrare le prove di rapporto costo-efficacia nelle linee guida di pratica clinica in Australia per l’infarto miocardico acuto”, European Journal of Health Economics 3 (2002): 26-39.

  42. R. Englander et al., “Insegnare ai residenti la pratica basata sui sistemi attraverso un programma di riduzione dei costi ospedalieri: una situazione” vantaggiosa per tutti “”, Teaching and Learning in Medicine 18 (2006): 150-2. 43. G.R. Wilensky, “Developing A Center for Comparative Effectiveness Information”, Health Affairs, 25, no. 6 (2006): w572-w585 doi: 10.1377 / hlthaff.25.w572 44. E.F.

Haislmaier e N. Owcharenko, “L’approccio del Massachusetts: un nuovo modo per ristrutturare i mercati dell’assicurazione sanitaria statale e i programmi pubblici”, Health Affairs, 25, n. 6 (2006): 1580-1590. doi: 10.1377 / hlthaff.25.6.1580 45. J.E. McDonough et al., “The Third Wave Of Massachusetts Health Care Access Reform”, Health Affairs, 25, no. 6 (2006): w420-w431. doi: 10.1377 / hlthaff.25.w420 46. J. Holahan e L. Blumberg, “Massachusetts Health Care Reform: A Look At The Issues”, Health Affairs, 25, n. 6 (2006): w432-w443 doi: 10.1377 / hlthaff.25.w432 47. T. Miller, “Massachusetts: More Mirage Than Miracle”, Health Affairs, 25, n. 6 (2006): w450-w452 doi: 10.1377 / hlthaff.25.w450 Diffondi l’amore Categorie: Non categorizzato Etichettato come: Politica, Qualità, Non categorizzato “,” “,” “,” “,” “,” “,” ” , “”, “”, “” “https://thehealthcareblog.com/blog/2015/08/03/dan-burton-explains-what-health-catalyst-does/”,”200″,”OK”, “Di MATTHEW HOLT ricevo costantemente tutte le interviste che ho fatto 3+ mesi fa all’HIMSS fino al THCB. (Per quelli di voi che non prestano attenzione, abbiamo avuto un sacco di problemi tecnologici in THCB che necessitavano di un grande cambiamento e abbiamo dovuto rinunciare ai video per un po ‘. Ma non ci siamo …) Dan Burton è CEO di Health Catalyst che è un data warehousing e società di analisi che ha visto una crescita notevole vendendo a grandi nomi come Kaiser, Partners Allina. Ha raccolto oltre 150 milioni di dollari ed è persino andato a rischio con Allina per i risultati, per dimostrare quanto sono fiduciosi nei loro dati e analisi. Questa è un’intervista molto interessante su un’azienda che è al centro del mondo della gestione dei dati clinici, con oltre $ 100 milioni di entrate prenotate nel 2014. Dan sarà anche intervistato a Health 2.0 questo autunno come uno dei nostri “3 CEO”. (E FD Health Catalyst è uno sponsor di THCB, ma come prendo in giro Dan sono anche loro stessi nel settore della conferenza, gestendo l’Health Analytics Summit!) Diffondi l’amore Categorie: Salute 2.0, Matthew Holt, THCB “,” “,” “,” “,” “,” “,” “,” “,” “,” “” https://thehealthcareblog.com/blog/2008/09/29/the-chances-of-reform-are-now -you-indovinato-zero / “,” 200 “,” OK “,” Di Robert Laszewski Un paio di settimane fa ho scritto un post, The Pretend Presidential Debate on Health Care – The Health Care Press Needs to Force the Presidential Candidates to Get Real on Health Care “” Change “”. In esso ho sottolineato che di fronte a un deficit di bilancio di $ 500 miliardi l’anno prossimo, il tramonto dei tagli fiscali di Bush nel 2010, risolvendo ancora una volta il problema della tassazione minima alternativa, e il costo del salvataggio di Freddie e Fannie, i candidati presidenziali necessari per ottenere una vera riforma dell’assistenza sanitaria.

Invece di darci i loro punti di discussione sull’assistenza sanitaria, ho detto che dovevano iniziare a dirci come avrebbero davvero affrontato la riforma dell’assistenza sanitaria di fronte a tutte queste sfide, proprio quando pensi che le cose non possano andare peggio … .Due settimane dopo è possibile aggiungere il salvataggio dell’AIG e un salvataggio del sistema finanziario fino a 700 miliardi di dollari attualmente all’esame del Congresso ai motivi per cui i piani di assistenza sanitaria di entrambi i candidati non sono più rilevanti. Oltre a quel deficit di $ 500 miliardi nel 2009, al Congresso viene ora detto che deve assumersi un totale di quasi $ 1 trilione di costi governativi a lungo termine per cercare di ribaltare il sistema finanziario. Suggerirei che molte cose sono cambiate da quando ogni candidato ha offerto il proprio piano di riforma sanitaria. Il piano sanitario di Obama costerà almeno 100 miliardi di dollari all’anno. Ora non è un inizio. Il piano sanitario di McCain conta sulla deregolamentazione del settore dell’assicurazione sanitaria.

Ho anche bisogno di spiegarti perché questo non è un partito politico in questo contesto? Non so voi, ma guardando sia Obama che McCain mi sento come se stessero vivendo in un universo parallelo a quello in cui si trova il resto di noi. Stiamo vivendo nel mezzo della più grande crisi finanziaria per affrontare questo paese da allora la Grande Depressione – il risultato sconosciuto e in grado di dare una mancia in entrambi i casi – e questi ragazzi sono là fuori a spaccare come se questo fosse solo un altro motivo di parte per picchiare l’altro ragazzo. Non vedo molta leadership qui. Invece di fare discorsi politici privi di significato nell’Heartland, perché questa settimana non sono sulla collina che guidano il loro rispettivo partito – e il paese – verso una soluzione? Questi ragazzi hanno la più grande opportunità di qualsiasi candidato alla presidenza mai di dimostrare agli elettori perché dovrebbero essere presidente prendendo posto al Senato degli Stati Uniti e mostrandoci le loro capacità di leadership. Per quanto riguarda l’assistenza sanitaria, devono diventare altrettanto reali. Quali sono i loro piani per riformare l’assistenza sanitaria che effettivamente hanno un senso e possono essere attuati di fronte a tutte le cose che questa crisi è cambiata? Spread the love Categorie: Uncategorized Etichettato come: Uncategorized “,” “,” “,” “,” “,” “,” “,” “,” “,” “” https://thehealthcareblog.com/blog/2007 / 07/06 / health2-0-brief-update-and-much-going-on / “,” 200 “,” OK “,” Quindi la conferenza Health2.0 si sta davvero riscaldando. Annunceremo una serie di nuovi sponsor e alcuni interessanti collegamenti con i media la prossima settimana.

Ci sono già oltre 100 partecipanti, tra cui molte persone provenienti da tutto il mondo della tecnologia, fornitori, piani, farmaceutica e finanza. Se hai intenzione di partecipare e non ti sei ancora registrato, potresti voler agire rapidamente per prenotare il tuo posto. Il numero di ospiti è limitato da considerazioni di spazio, quindi è possibile un tutto esaurito e, in effetti, sembra abbastanza probabile. Anche alcuni di voi, almeno 25, si sono iscritti ma non hanno ancora completato le registrazioni. I posti saranno riservati solo a coloro che hanno completato il processo di registrazione, quindi è probabilmente una buona idea occuparsi delle cose se ti sei trattenuto. La prossima settimana terremo un concorso per occupare uno spazio nel pannello Social Media for Patients – spero che i lettori di THCB aiuteranno. Nel frattempo, la ricerca è un grosso problema da urlo, quindi in alcuni frammenti di notizie relative al motore di ricerca Health2.0 su cui sto solo recuperando: Curbside.MD ha una nuova versione del suo motore di ricerca medico, che abbina i tag con il riconoscimento delle lingue naturali . iMedix.com è stato lanciato in alpha stealth. Vuoi essere invitato a guardare? Ho alcuni inviti da distribuire. Revolution Health e Kosmix hanno firmato un accordo di partnership in cui la tecnologia di Kosmix classificherà il sito di Revolution. Per ulteriori informazioni, vedere la mia intervista con Venky Harinarayan di Kosmix (la trascrizione sarà disponibile a breve). Healthline Networks ha avuto Richard Carmona, ex Surgeon General, nel suo consiglio di amministrazione. Infine, Molly, un labrador nero di età indeterminata, è stato scambiato dai parchi per cani di Washington DC alla città con più cani che bambini, San Francisco.

Nelle notizie correlate, l’animale umano di Molly John Lane è stato scambiato da Revolution a Healthline per rafforzare la panchina del marketing, una delle prime mosse free-agent nella nuova stagione di Health2.0. Probabilmente non l’ultimo! E nel dipartimento delle conseguenze indesiderate, il nostro corrispondente olandese dice a THCB che Web2,0 è ora utilizzato dagli scolari nel Regno Unito che cercano di organizzare una rissa di massa! Spread the love Categorie: Uncategorized Etichettato come: Health 2.0, Uncategorized “,” “,” “,” “,” “,” “,” “,” “,” “,” “” https://thehealthcareblog.com/ blog / 2008/01/29 / policy-shannon-brownlee-is-da-man / “,” 200 “,” OK “,” È stato davvero fantastico conoscere la nuova voce della scuola di Dartmouth, Shannon Brownlee. È stata intervistata nel suo giornale locale sul concetto che il sistema sanitario americano fornisce più soldi, ma meno salute. Speriamo che presto la faremo scrivere di più sul THCB!

Spread the love Categorie: Uncategorized Etichettato come: Policy, Policy / Politics, Quality, Uncategorized “,” “,” “,” “,” “,” “,” “,” “,” “,” “” https: / /thehealthcareblog.com/blog/2010/12/30/twas-the-night-before-hit-implementation/”,”200″,”OK “,” di LISA SUENNEN (rubando generosamente a Clement Clarke Moore) Un’ode a modernizzazione delle tecnologie dell’informazione sanitaria “Era la notte prima di Natale, al pronto soccorso di St. Strauss, non lavorava un dottore, nemmeno House; Le flebo furono appese con cura ai lati del letto, nella speranza che presto ci fossero degli antidolorifici; I pazienti erano accoccolati tutti comodamente nei loro letti, mentre visioni di dimissione danzavano nelle loro teste; E le infermiere in camice, si lavavano le mani ai rubinetti, e controllavano le tabelle per assicurarsi che non ci fossero lacune nella cura. Quando sull’unità si sentì un tale rumore, tutti corsero a vedere cosa fosse successo. Alla stazione delle infermiere volarono come un lampo e videro il CFO contare i suoi soldi; Gli incentivi IT arrivavano con un fiocco rosso, bianco e blu, e la lucentezza della moneta ARRA scintillava e risplendeva. Quando, cosa è apparso ai nostri occhi meravigliati, Ma un CIO stravagante e otto ingegneri. Con un vecchio driver della stampante e mouse che fanno clic, hanno capito in un attimo che era probabilmente Epic. O McKesson o Cerner o Meditech per citare solo alcune aziende che hanno giocato al gioco del CIO. “Ora, EMR! Ora, EHR! Ora, CPOE e fatturazione! Entro venerdì devo farvi lavorare tutti! Dalla sala operatoria alla farmacia al reparto in fondo al corridoio!

Dobbiamo capire l’interoperabilità per tutti! ” Con le carote a penzolare dall’occhio dell’amministratore delegato, mentre gli dava la possibilità di migliorare i profitti, fuori dagli ospedali i venditori che volavano, stimolati da 26 miliardi di incentivi che il Congresso ha approvato.

ut venenatis, non elit. sem, Aliquam id, dolor. adipiscing ut quis